Nell'ambito della rassegna DNAmemoria - 70° della Liberazione.

Nella mattinata di venerdì 6 marzo un centinaio di studenti delle scuole secondarie di secondo grado di Carpi hanno assistito alla proiezione del film L'Agnese va a morire, alla presenza del regista Giuliano Montaldo che, alla fine, si è confrontato con gli studenti stessi ed i loro insegnanti.

Nella serata sempre di venerdì 6 marzo la proiezione del medesimo film è stata rivolta a tutta la cittadinanza in un Auditorium Loria gremito. Montaldo in particolare ha portato un saluto prima dell’inizio del film, insieme alla referente locale dell’UDI Odette De Caroli ed al Sindaco Alberto Bellelli, ricordando con affetto il legame che ha con la città di Carpi e con i carpigiani.

L’evento rientra nella rassegna DNA MEMORIA – 70° della Liberazione, che vede il Comune di Carpi e circa 30 enti ed associazioni della città impegnati a promuovere e realizzare iniziative sul tema della memoria. Nello specifico la visione del film L'Agnese va a morire rienta in una rassegna cinematografica curata in particolare dall’Università della Libera Età Natalia Ginzburg, da CIF e da UDI Carpi in collaborazione con Ancescao e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi.

I prossimi appuntamenti della rassegna cinematografica, in scena sempre alle ore 21, avranno luogo:

- Giovedì 9 aprile La notte di San Lorenzo, Parrocchia Madonna della Neve di Quartirolo, via Marx 109;

- Venerdì 17 aprile I sette fratelli Cervi, Circolo Gorizia, via Cuneo 51;

- Giovedì 23 aprile Il generale Della Rovere, Circolo Guerzoni, via Genova 2.

 

 Per ulteriori informazioni sulle iniziative del 70° della Liberazione a Carpi si veda DNAmemoria