Tre spettacoli di nuovo teatro contemporaneo.
"Ghiaccio. La leggendaria spedizione di Sheckleton al polo sud":  Lunedì 14 luglio, ore 21.30, Carpi presso il Chiostro di San Rocco. A cura del Comune di Carpi e di Teatri in movimento - Forum Teatro Carpi.

"Ghiaccio. La leggendaria spedizione di Shackleton al Polo Sud"
Lunedì 14 luglio, ore 21.30
Cortile di San Rocco
Aia Taumastica
di e con Massimiliano Cividati
e con Gennaro Scarpato (percussioni) e Andrea Zani (pianoforte)

Sir Ernest Shackleton tentò, nel 1914-1916, la conquista del Polo Sud. Un viaggio in un seminferno bianco circondato da un interminabile puzzle di ghiaccio abitato da una natura impossibile e dai demoni della depressione. 27 i membri dell’equipaggio, 22 i mesi trascorsi prigionieri dei ghiacci. Sebbene lontani dalla meta prefissata, l’attraversamento a piedi del continente antartico, riuscirono a fare ritorno e furono accolti in Patria come vincitori, resuscitati da una tomba bianca come dal fallimento. Una sorprendente testimonianza dell’ultima esplorazione dell’età eroica, un racconto avvincente di una delle avventure più incredibili del secolo scorso.

Ingresso libero e gratuito
In caso di maltempo lo spettacolo verrà fatto presso
Auditorium Rustichelli, Via San Rocco 5

****************************************************************************


"Mi sono arreso a un nano"
Mercoledì 16 luglio, ore 21.30 (dopo che era stato rinviato lunedì 7 luglio causa maltempo)
Cortile di San Rocco
Mercanti di Storie
di e con Massimiliano Loizzi
e con Giovanni Meluzzi (musiche e arrangiamenti)

Uno spettacolo anarcoolico dedicato a Piero Ciampi, cantautore di straordinario insuccesso, talento burbero alla Bukowski, poeta della canzone e della bottiglia, grande amante del vino e delle donne. Uno spettacolo pensato per essere rappresentato ovunque, in qualunque luogo, un incastro fra il luogo, il tempo e il pubblico, in cui tutto avviene nel momento in cui avviene. Un monologo musicale accompagnato dalle musiche di Giovanni Melucci che con la fisarmonica più di altri riesce a rendere quelle sensazioni di vicino e popolare, cui sempre Ciampi tendeva nei suoi versi. Uno spettacolo che volutamente non ha timore di sfondare la quarta parete ed anzi fa della sua energica improvvisazione e della comicità provocatoria una ragion d'essere, una serenata al contrario, ubriaca e pazza, una folle preghiera d'amore.

****************************************************************************

 

"Malabrenta"
Lunedì 21 luglio, ore 21.30
Cortile di San Rocco
Teatro Bresci
di Giorgio Sangati con Giacomo Rossetto

Malabrenta racconta la storia di una della più potenti organizzazioni criminali del Nord Italia dal dopoguerra, “la mala del Brenta”. A parte la mente, il carismatico Felice, i protagonisti sono giovani semplici, sfuggiti a un destino in fabbrica, abituati al “tasi sempre”. Semplice è anche il protagonista di “Malabrenta”, tanto da non avere neanche un nome, un gregario, uno di cui non si ricorderà nessuno. Il suo racconto ricostruisce l’intero percorso dell’organizzazione con gli occhi di chi ha segato sbarre, sparato in testa, maneggiato lingotti d’oro, è finito in carcere e c’è tutt’ora. Malabrenta, sia chiaro, è solo un’ipotesi, una storia inventata, ma inventata a metà: tutti i riferimenti a cose e persone potrebbero non essere casuali. Malabrenta è un tentativo di dare pensieri e corpo ad una vicenda ancora poco chiara che racconta la deriva morale di una regione distante dai riflettori.

 

A cura di
Teatri in Movimento/Forum Teatro Carpi
Assessorato alle Politiche culturali
Per informazioni
059/649905 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Lo spettacolo fa parte del programma "Teatro in San Rocco"

 

Cartolina

Comunicato stampa